Sono su tutti i giornali, riempiono le piazze, fanno sentire la loro voce: i ragazzi di oggi reclamano il loro diritto di vivere in un mondo più green! Vogliono vederci fare qualcosa di concreto per il pianeta che erediteranno. Geronimo Stilton ha drizzato le orecchie e anche per questo è nata l’iniziativa Tutti su per Terra!

Gli ambiti in cui i più giovani si trovano a fare scuola agli adulti non sono pochi. Pensate solo al digitale, dimensione in cui eccellono, essendone nativi: quante volte abbiamo visto un ragazzo aiutare un adulto a destreggiarsi con il funzionamento di un’app o con le impostazioni di uno smartphone? Questo fenomeno, in gergo, si chiama “reverse mentoring”. Ed è proprio quello che stanno facendo i ragazzi di tutto il mondo, sensibilizzando l’opinione pubblica su un tema importante come il declino degli ecosistemi che animano la nostra Terra. A casa, nelle scuole, in viaggio, spesso oggi sono proprio i più giovani a farci notare come impiegare al meglio le nostre risorse, come generare meno rifiuti, come riciclarli in modo creativo.

E noi…? Diciamo che non sempre siamo pronti ad ascoltarli. A volte, siamo sinceri, un po’ ci lamentiamo. Perché cambiare uno stile di vita consolidato negli anni non è semplice. Loro, i ragazzi, ci chiedono ad esempio di portare a scuola stoviglie riutilizzabili e non usa-e-getta, chiedono borracce invece dei bicchieri in plastica usa e getta. Sembra una richiesta semplice.

E allora dovremmo rifletterci su: amiamo il pianeta quanto loro? Se è così, dobbiamo impegnarci a salvarlo, come e quanto loro, con una bottiglietta di plastica in meno e tanta lucidità in più.

Anche gli adulti di buone intenzioni si scontrano spesso con delle difficoltà pratiche quando vorrebbero rispondere attivamente alle istanze dei ragazzi in tema di educazione ambientale.

Il settimanale Donna Moderna, uno dei grandi partner di Tutti su per Terra, ha dedicato un prezioso articolo all’argomento: Geronimo ne è stato felice e l’ha fatto leggere a tutti i suoi amici! Tra le sue pagine, scoprirete quanti ostacoli è necessario superare per portare l’educazione ambientale nelle aule scolastiche… Ma noi non ci abbatteremo e continueremo a dare una zampa al pianeta! È una promessa!

LEGGI SUBITO L’ARTICOLO!